Picasso segni dialoganti : l'antologica 2015 ad Acqui Terme



È in corso ad Acqui Terme, piccolo gioiello della Provincia Alessandrina, la mostra dal titolo Picasso segni dialoganti.

Qui sono esposte 48 opere di Picasso che "parlano tra loro, e parlano con il visitatore". Un grande allestimento contraddistinto dalla divisione in sale tematiche, precisamente 4. Si conosce Picasso soprattutto per la sua produzione cubista; questo percorso illustra, diversamente, come il grande maestro -anche attraverso pochi tratti- riuscisse a raffigurare elementi, persone ed animali altamente espressivi. Soggetti che, grazie alla continuità di questi segni, tratti, sembrano essere tutti armonici, creati l'uno come derivazione dell'altro in un unica soluzione di continuità, appunto dialoganti. Si rimane impressionati dalla stan dedicata alla tauromachia, qui troviamo il "toro cubista" come mi piace definirlo, ed i due primi piani dei tori, opere strepitose per la loro espressività.

Vi è poi la stanza dedicata alla mitologia, e quella dedicata alla figura della donna.

Quest'ultima ricopre grande importanza nella produzione artistica di Picasso. In questa sala si nota, ancor più, la grande valenza di questa mostra con un opera il "El Pintor Y Su Modelo I" alle sue prime apparizioni pubbliche, ed in assoluta per la prima volta esposto in Italia.

Sempre in questa sala il mio quadro preferito è "Joven Inspirada Por Cranach". I suoi particolari potrebbero, persino, portare a ritenerla ispiratrice di stile e moda. La stanza della natura morta è molto particolare e molto bella. Una vera mostra gioiello nelle colline del Monferrato, assolutamente da non perdere.

Da non perdere anche un giro per la città, con la sua fontana "la bollente" dalla cui bocca esce acqua termale alla temperatura di 74 gradi.Una vista emozionante.

Grande cultura è qui presente sia per l'acquedotto romano che per la scoperta di AcquiEbraica

[credit:24orenews.it]