Ristoranti vegetariani a Milano, dalle "insalaterie" all'alta cucina naturale


Stefania Accosa
Stefania Accosa

Persona socievole e dinamica, volenterosa e desiderosa di imparare. Aspetta un'opportunità per mettere in luce le proprie aspirazioni giornalistiche.

s_400_250_16777215_00_images_locali_ghea.jpg

Chi ha detto che la cucina vegetariana è triste? Oltre ad essere estremamente sana può essere davvero stuzzicante, ecco i ristoranti top per vegetariani e vegani a Milano... e per tutte le tasche!

Tra i 15 ristoranti stellati del capoluogo meneghino figura anche “Joia”, un ristorante vegetariano, l’unico di questo genere insignito della rinomata stella Michelin. Joia, del famoso chef Pietro Leemann, si trova in via Panfilo Castaldi 18, nelle vicinanze di Porta Venezia. Vi si potranno trovare piatti biodinamici, vegani, vegetariani e bio, serviti con estrema cura in un ambiente però “casual”. Un’alta cucina naturale basata sulla relazione corpo-mente-spirito, si propone quindi una dieta sana e al contempo gustosa come filosofia di vita. Come dice Leemann “La mia cucina vuole essere una passeggiata leggera in un paesaggio fantastico”, e sfogliando il menù (consultabile anche online) non si può dargli torto, ma mettete in conto che anche il vostro portafoglio sarà più "leggero". Infatti i prezzi sono da ristorante stellato, ma per chi non può permettersi questa esperienza trascendentale, fortunatamente ci sono opzioni più “moderate”.

Sempre alta cucina, ma a prezzi differenti, si trova nel famoso ristorante vegetariano e vegano "GhEA"(foto) che dà alla luce un laboratorio multidimensionale che nutre corpo, mente e anima, grazie allo chef Marco Bortolon. Gli ingredienti utilizzati sono biologici, le combinazioni alimentari sono studiate tenendo conto delle esigenze digestive del nostro corpo per mantenere energia e benessere, si seleziona la migliore frutta e verdura di stagione nel pieno rispetto dei ritmi della natura. GhEA si trova in zona porta Genova, in via Valenza 5.

Abbassando il proprio budget, senza rinunciare alla qualità, non si può non parlare delle insalaterie, come il “Salad Me Café”, (foto in basso) in corso Sempione 30, specializzato in cucina italiana, mediterranea, vegan e vegetariana. Le sue insalate sono numerose, abbondanti e con la possibilità di crearle a proprio piacimento senza limiti di ingredienti. Non mancano inoltre sandwich, frullati e smooties. Sempre in zona Sempione, in via Pattari 5, si trova “L’insalateria”, dove l’insalata diviene un piatto creativo, infatti anche qui gli ospiti potranno comporre in libertà la propria insalata o farcire come desiderano la propria baguette. Famoso anche il suo brunch domenicale, che include Bellini di benvenuto oltre a soft drink e caffè inclusi.

In questa classifica una posizione di riguardo la merita anche “Osteria al 55”, in via Messina 55, in zona Porta Volta, dello chef Michele Maino. Qui si troverà una cucina vegana e vegetariana estremamente creativa e sfiziosa, e anche se non è esattamente cheapy, è sicuramente una tappa imperdibile, sia a cena che a pranzo, tra piatti crudisti, torte salate, riso basmati e…la “sorpresa del giorno”.

Un ristorante vegetariano al 100% è “Alhambra Risto Veg”, in via San Gregorio 17, una traversa di Corso Buenos Aires. Frequentato dagli amanti del cibo sano e bio , offre prezzi estremamente vantaggiosi. Consultando il sito alhambranaturale.wix.com potrete deliziarvi la vista con le foto delle creazioni, in attesa di testarle con il palato. È aperto tutti i giorni fino all’una di notte, e propone diverse convenzioni, ad esempio con la tessera "fedeltà" ogni dieci pasti l’ospite non paga. Effettuano anche la consegna gratuita per ordini inferiori ai 10 euro.

Sempre a prezzi vantaggiosi, ma a due passi dal Duomo, in via Paolo da Cannobio 5, c’è “I lovegetarian”, un ristorante fast food all’insegna di cibi vegetariani, torte salate, frullati, centrifughe, dolci e macedonie. Perfetto per una pausa pranzo bio, senza dimenticare le necessità di chi è intollerante al glutine. Ora la catena si è ampliata e si po’ trovare anche in Ticinese e Marghera.

Continuiamo con il “Green Restaurant”, in via Andrea Doria 4, all’interno dell’hotel E.c.h.o. presso la Stazione Centrale. Propone piatti di alta cucina biologica e vegetariana a prezzi abbordabili, senza rinunciare a un tocco creativo. Nel menù figurano anche carne e pesce, per andare incontro a tutte le esigenze. Presentandosi il sabato e la domenica si avrà uno sconto del 15%, inoltre si può prenotare comodamente online sul sito misiedo.com. Bellissima anche la location, che rispecchia la filosofia green.

Concludiamo con il ristorante indiano “Dawat”, in corso sempione 88. Oltre ad offrire piatti tipici del nord dell’India con contaminazioni dal Tibet e dalla Birmania, il ristorante mantiene un occhio di riguardo nei confronti dei vegetariani e dei celiaci, con menù interamente dedicati a loro. Il suo motto è “Mangiare è una necessità, mangiare bene è un’arte” e non potremmo mai essere più d’accordo. Ora non resta che sperimentare questi luoghi, e se non sono abbastanza consigliamo una visita anche a "La Vecchia Latteria" e al "The Boidem"....e chissà che qualcuno non si converta al vegetarianesimo.

 

s_400_250_16777215_00_images_locali_saladmecaf.jpg

 

s_400_250_16777215_00_images_locali_Insalata-di-riso-in-tre-colori-.jpg

Recapiti e Contatti

milanotopnews testata
Eventi Moda Spettacoli Cinema a Milano e Top News
Via Carlo Imbonati 99 - 20126 Milano Mi Italy
email : milanotopnews@gmail.com
http://www.milanotopnews.it

Fast Contact




Disclaimer

Milanotopnews non è un prodotto editoriale ai sensi della Legge sull'editoria n.62 del 7/3/2001.

I loghi presenti nel sito, dove non diversamente specificato, appartengono al proprietario.

L'utente è sempre tenuto a leggere il disclaimer e tutte le informative qui riportate.

Legal | Privacy | Copyright | Cookie