Estate 2015, dove vanno gli italiani in vacanza?


Stefania Accosa
Stefania Accosa

Persona socievole e dinamica, volenterosa e desiderosa di imparare. Aspetta un'opportunità per mettere in luce le proprie aspirazioni giornalistiche.

L'estate 2015 è iniziata, e nonostante la situazione economica che interessa il Bel Paese non sia esattamente rosea, gli italiani non vogliono rinunciare alle vacanze. Ovviamente orientate al risparmio e alla ricerca di un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Sono sempre più gli italiani che si affidano a proposte Last Minute, in cerca dell'occasione con la "o" maiuscola. Ma soprattutto prediligono vacanze brevi, low cost e luoghi non così distanti, soprattutto per avere un biglietto aereo dal prezzo contenuto. Nella lista delle preferenze vince il mare, seguito da città d'arte e campagna, attirati da agriturismi e immersione nella natura. Secondo una ricerca di Confesercenti, questa estate partirà circa il 68% degli italiani con una spesa media di circa 800 euro. La prenotazione avviene soprattutto via internet, e questo vale anche per biglietti aerei, di treni e navi, oltre che per il noleggio auto. Infine, per risparmiare, la maggior parte risiederà in appartamento, mentre chi opterà per l'hotel vorrà la piscina o un centro benessere compreso.

Ma quali sono le mete? Per chi resterà in Italia, le regioni più gettonate sono Sicilia, Toscana e Puglia, ma saranno in molti ad attraversare il confine. La Croazia sta vivendo un vero e proprio boom nel settore turistico, situazione che si può verificare nel listino prezzi che aumenta di anno in anno, ma con la sua acqua cristallina e paesaggi naturalistici unici (uniti alla vicinanza) è sempre tra le mete top di noi italiani. Non possono mancare le isole greche, con la loro varietà e fascino, che non sembrano risentire della crisi economica del Paese. Anche la Spagna continentale, le canarie e le baleari, sono luoghi classici e "invasi" costantemente dagli italiani durante tutto l'anno.

Per chi fosse ancora indeciso, di seguito proponiamo alcune mete low cost che coniugano divertimento e mare da sogno. Prima si è nominata la Croazia e alcuni luoghi d'immenso fascino di questo Paese sono: L'isola di Brac, l'isola di Pag e l'Isola di Rab, tutte in Dalmazia. Considerando che da Milano non vi sono voli diretti per Spalato, si consiglia, per risparmiare, l'utilizzo dell'auto per godersi la meravigliosa vista dalla litoranea. In Spagna, nell'arcipelago delle Baleari, Minorca è forse l'isola meno conosciuta, ma non ha nulla da invidiare alle altre. Questa caratteristica isola è stata dichiarata Riserva della Biosfera nel 1993 dall'Unesco, il che fa ben sperare nelle aspettative. Se invece siete alla ricerca del fattore "wow", ovvero di un luogo incredibilmente bello dove meno ve lo aspettereste, questo è l'Albania (foto in basso), con la spiaggia di Valona.

Se preferite l'Italia, la piccola isola del Giglio e l'Isola d'Elba sono a breve distanza (si consiglia il noleggio di un auto scesi dal traghetto), i prezzi di soggiorno sono molto onesti e non mancheranno di stupirvi. Un'altra grande esclusa, non nominata finora è la Sardegna, che offre anche spiagge poco frequentate e un lato più "selvaggio" di quanto si creda, e un esempio è dato da Cala Goloritze (foto copertina) e Cala Luna (nel parco naturale del Gennargentu e visitabili via mare) e Sant'Antioco o l'isola di San Pietro, entrambre nella parte meridionale, tra fenicotteri rosa e mare "maldiviano". Si conoscono bene i prezzi da capogiro dei traghetti per raggiungere la Sardegna, ma, al contempo, i prezzi degli appartamenti possono essere contenuti e inoltre si offrono numerosi pacchetti.