×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 467

Tram della Bellezza - Vernel Beauty Event

vernel beauty eventPer tre settimane dall'11/1/2015 al 31/1/2015 attraverso le vie del centro storico di Milano, da Piazza Castello a Piazza Fontana, passando per via Cantù, via Broletto e via Larga circola un tram dell'ATM molto appariscente che non passa di certo innosservato. È un vecchio tramvia adibito a salone di bellezza allestito dalla Vernel. A bordo e' possibile usufruire dei trattamenti di bellezza completamente gratuiti per tutte le donne che decidono di salire sul beauty tram, per poi scendere più rilassate grazie alle coccole ricevute dalle esperte di bellezza.

Il viaggio inizia dalla suggestiva location di Piazza Castello, per proseguire con cinque successive fermate nelle più belle vie e piazze del centro storico della città . Appena saliti sul mezzo si viene accolti da una promoter che fornisce un campione omaggio del prodotto e ti fa accomodare nel salottino, dove si ha la sensazione di entrare in una vera e propria beauty farm su rotaia e dove ad attenderti è pronto un team di massaggiatrici ed estetiste esperte.

L'atmosfera e' tranquilla e rilassata, si viene inebriati da un delizioso profumo e da una musica rilassante. C'è solo l'imbarazzo della scelta tra il regalarsi un massaggio alla cervicale o alle mani, una seduta di make up, una manicure con l'applicazione dello smalto. E' davvero unica come esperienza farsi coccolare su un tram d'epoca, si scambiano pareri ed opinioni, si scoprono tante nuove in fatto di beauty e benessere perché le ragazze danno tanti utili consigli.

Ho trovato interessante e molto particolare questa iniziativa ideata dalla Vernel perché unisce marketing, beauty e glamour allo stesso tempo ed è un luogo dove le donne si possono incontrare, rilassarsi, conoscersi e scambiarsi idee e opinioni. Consiglio a tutte di salire e regalarsi un po' di tempo per loro perchè, ogni tanto, bisogna trovare il tempo per prendersi cura di se' e farsi coccolare.

Silvia Porru