World Fair Trade Week: "noi veniamo in pace"

world fair trade week milanoNel giorno dell'inaugurazione di EXPO 2015, WFTO e Agices-Equo Garantito - organizzatori della World Fair Trade Week, il più importante evento nella storia del Commercio Equo e Solidale (a Milano dal 23 al 31 maggio) – confermano la straordinaria partecipazione alla Settimana mondiale del Commercio Equo e Solidale di centinaia di rappresentanti del movimento del Commercio equo e solidale dal Sud e dal Nord del mondo che sono la voce di migliaia di piccoli produttori contadini e artigiani, provenienti da cinque continenti.

Una presenza che non solo rappresenta in modo inequivocabile il senso profondo ed innovativo del Commercio Equo e Solidale, ma racconta un modello di economia che da 40 anni - con largo anticipo sulla "Carta di Milano” - rispetta le persone e l'ambiente e contribuisce alla riduzione della povertà.

“Una partecipazione straordinaria che permetterà ai cittadini di conoscere direttamente - alla fiera internazionale Milano Fair City (28-31 maggio, Fabbrica del Vapore) - centinaia di agricoltori, produttori e piccole imprese da tutto il mondo, marcando una forte differenza dall'Esposizione Universale, spiega Alessandro Franceschini, presidente di Agices-Equo Garantito, Assemblea Generale Italiana del Commercio Equo e Solidale. Queste realtà portano a Milano i valori, i saperi e i sapori di un modello commerciale che da sempre ha messo al centro le persone e le organizzazioni nel Sud come nel Nord del mondo. Il Fair Trade è un valido contraltare sui temi del diritto al cibo e della sovranità alimentare, raccontato in prima persona dai produttori che dall’Asia, dall’America Latina, dall’Africa”.

"Dal 23 al 31 Maggio Milano diventerà capitale mondiale del Fair Trade. Dopo Rio nel 2013 proprio la città sede di Expo2015 accoglierà gli attori del Commercio Equo e Solidale da tutto il mondo per la World Fair Trade Week 2015 Organizzazione mondiale del Fair Trade -spiega Rudi Dalvai, presidente Wfto-. Un'occasione unica per Milano e il movimento globale del Fair Trade che ha espresso la propria posizione a riguardo del tema di Expo 2015 con un 'position paper' che afferma un modello di produzione e distribuzione, quello del commercio equo e solidale, che 'nutre' il pianeta in modo equo da oltre 40 anni”.