Dal 28 al 30 maggio a Milano il Festival dell'Energia

festival dell'energia milanoIn programma a Milano dal 28 al 30 maggio, il Festival dell’Energia torna con un programma ricco di contenuti particolarmente vicini alla prospettiva dell’Expo 2015: sostenibilità, innovazione, cultura e sviluppo saranno le chiavi di narrazione di un mercato energetico che fatica ancora a trovare la sintesi tra tutela dell’ambiente e diritto alla modernità. Anche per questa forte contiguità tematica, il Festival figura tra gli eventi di Expo in Città, il grande palinsesto voluto dal Comune di Milano per identificare le iniziative più interessanti e coerenti con lo spirito di Expo.

"Crediamo che la misura del successo di Expo 2015 stia nella capacità collettiva di aggregare, attorno a questo grande evento, contenuti di qualità e iniziative di interesse condiviso. In questo senso, siamo felici di rinnovare la nostra presenza a Milano, mettendo a disposizione la capacità del Festival dell’Energia di catalizzare leadership e pensiero innovativo attorno alle grandi sfide dell’energia", sottolinea Alessandro Beulcke, Presidente di Aris.

Il programma Le diverse implicazioni che sottendono al concept “Energia per il Pianeta Terra” – scelto per questa VIII edizione del Festival dell’Energia – saranno affrontate in una serrata tre-giorni di incontri, tavole rotonde, talk show e laboratori.

Le imprese, le istituzioni, i media, le associazioni e la ricerca saranno protagonisti del Festival, che anche quest’anno metterà in scena il racconto delle trasformazioni in atto nel mercato dell’energia, come metafora di un Paese che cambia. E che cerca di comprendere il cambiamento per governarlo. A rafforzare la contiguità con Expo contribuisce il consolidamento di una stretta partnership con la città di Milano: non a caso, giovedi 28 maggio, l’inaugurazione del Festival si terrà presso Palazzo Marino, sede del Comune di Milano.

Terranno a battesimo la nuova edizione della manifestazione relatori quali il Ministro Federica Guidi, il Presidente Roberto Maroni, il Sindaco Giuliano Pisapia, il Presidente dell’AEEGSI Guido Bortoni e il Presidente di Assoelettrica Chicco Testa. La seconda giornata offrirà numerose occasioni di approfondimento di temi quali le buone pratiche di dialogo tra imprese e territorio, la liberalizzazione del mercato elettrico, l’innovazione urbana e tecnologica, l’efficienza energetica, la crescita infrastrutturale delle economie emergenti.

La giornata conclusiva del Festival dell’Energia sarà dedicata alle famiglie e al grande pubblico, con le visite al Museo dell’Energia (presso la Casa dell’Energia) e ai nuovissimi laboratori del Politecnico di Milano. Ai giornalisti iscritti all’Ordine dei giornalisti sarà, invece, riservato uno speciale corso di formazione sul ruolo dei media nella dialettica imprese-cittadini.

Alla collaborazione con Politecnico di Milano si aggiunge quest’anno quella con Edison e la Fondazione AEM. Il Festival dell’Energia è il risultato dell’impegno progettuale e del sostegno dei maggiori player del settore energetico e industriale.