Come i millennials cambieranno l’universo del gioco online

Quali sono le richieste della generazione Y per un mercato ludico virtuale completamente nuovo?

L’universo del gioco online non sarà più lo stesso, o almeno similare a come lo conosciamo oggi, facciamocene fin da ora una ragione. Questa affermazione, lo sappiamo, risulta essere piuttosto tranchant ma c’è un motivo se ci esponiamo così nettamente: a partire dai prossimi anni, il mercato ludico virtuale verrà completamente stravolto a causa delle richieste dei millennials.

Gli appartenenti alla generazione Y, ossia i nati tra il 1981 ed il 1996, ritengono infatti che il mercato odierno dei casinò su Internet sia ancora troppo statico, altrettanto meccanico ed in generale poco emozionante per risultare attrattivo ai loro occhi.

Tali rimostranze mosse dai giovani influencer della nostra epoca, se ci pensate, non sono poi così campate in aria: abituati come sono ad utilizzare games dove l’adrenalina si spreca, chiaro che la “ripetitività” che ruota intorno all’attivazione di una slot machine non può certo esaltarli. Per questo motivo, le aziende del gambling stanno provando a comprendere come venire incontro alle aspettative dei millennials che, giocoforza, detteranno ben presto i nuovi trend relativi ai giochi online. Per far fronte alla difficoltà del mondo odierno, dove un commento negativo o un “dislike” sono in grado di determinare le sorti di un’impresa, è necessario dunque dialogare con loro e porre le basi per una vera e propria rivoluzione. Già, ma che tipo di rivoluzione potrebbe essere quella che interesserà il settore delle scommesse? Difficile dirlo così su due piedi. Di seguito abbiamo comunque tentato di rispondere, attraverso gli elementi in possesso, a tale quesito.

Una crasi tra videogioco e gioco

Il casinò virtuale del futuro, per dirla in breve, risulterà essere la crasi tra un moderno videogioco, come ad esempio Call of Duty, ed il classico gioco online, che tanto piace ai gambler che si collegano su Internet. Sembra pazzesco, ma il prodotto che le aziende dovranno confezionare per i millennials dovrà essere non più passivo, ma attivo, adrenalinico ed altamente personalizzabile. Insomma: una french roulette virtuale dinamica dove il giocatore si troverà ad essere coinvolto in accadimenti sempre diversi e che lo vedranno di fronte a continue scelte. Certo, questo è un semplice futuribile esempio, ma ciò che veramente ci preme in questa sede è farvi capire come il gambling sarà sempre più identico ad un videogame di nuova generazione. Molto probabilmente un giorno uscirà una versione di Candy Crush Saga oppure di Angry Birds ispirata totalmente al divertimento ludico. Siamo ovviamente ancora nel campo delle ipotesi eppure, se vi dovesse venire voglia di fare una breve ricerca in rete, scoprireste che aziende come la californiana Gamblit Gaming stanno lavorando proprio nella direzione di creare dal nulla un genere nuovo di betting che potremmo definire di intrattenimento.

Dalla generazione X alla generazione Y

La generazione X, che comprende i nati tra il 1964 ed il 1980, sta via via perdendo quel “potere negoziale” nei confronti delle realtà che operano nel settore delle scommesse, un po' per l’età un po' perché sono i giovani a dettare legge, e questo, come detto, farà la differenza. Ovviamente essa non si estinguerà del tutto, ma il mercato, si sa, è talmente interessato a seguire le tendenze di chi fa tendenza (generazione Y) che l’universo del gioco online sarà presto tutta un’altra cosa rispetto ad oggi.