Helbiz torna a Milano: monopattini e bici elettriche per ridurre lo smog

Circa un migliaio di monopattini e biciclette a pedalata assistita in free floating saranno messe a disposizione dei residenti e dei turisti.

Helbiz torna a Milano con il suo servizio - potenziato e arricchito - di mobilità elettrica free floating. Da domenica 2 febbraio i monopattini e le bici elettriche della società americana saranno a disposizione di cittadini e visitatori attraverso l’ormai celebre applicazione mobile (Helbiz) scaricabile su smartphone Apple o Android.

Il servizio, selezionato dal Comune di Milano all’interno del bando sulla micromobilità elettrica, consentirà di utilizzare i mezzi in sharing su tutto il territorio comunale per quanto riguarda le bici elettriche e all’interno dell’area compresa nella circonvallazione esterna 90/91 per quanto riguarda i monopattini. Di 1 euro per lo sblocco più 15 centesimi al minuto per la corsa il costo per il noleggio dei monopattini; di 25 centesimi per lo sblocco più 7 centesimi al minuto per la corsa quello per le biciclette elettriche. I clienti Telepass Pay avranno i primi 30 minuti omaggio per ogni corsa per tutto l’anno.

L’avvio delle operazioni a Milano arriva in un giorno particolarmente critico per la viabilità milanese per via degli alti livelli di inquinamento che hanno portato all’ordinanza del blocco del traffico veicolare. Sotto questo aspetto, i monopattini e le bici elettriche potranno circolare liberamente all’interno dell’area di copertura del servizio e secondo le regole di circolazione fissate dalla normativa, offrendo a tutti i milanesi un’alternativa rapida, comoda ed economica per gli spostamenti in città.

“Siamo davvero orgogliosi di poter supportare il Comune di Milano nella ricerca di soluzioni, più pulite ed efficienti, al problema della mobilità sostenibile”, sottolinea Salvatore Palella, CEO e fondatore di Helbiz. “Con i nostri monopattini e le nostre bici elettriche, i cittadini e i turisti potranno contare su un preziosissimo alleato per gli spostamenti, soprattutto per quelli di breve entità, 365 giorni all’anno. Il prossimo passo sarà l’integrazione della nostra flotta e del nostro modello di mobilità con gli altri operatori che hanno la visione di una Milano sostenibile dal punto di vista ambientale”.

Il servizio di Helbiz potrà contare inizialmente su circa un migliaio di mezzi (750 monopattini e 300 biciclette elettriche a pedalata assistita), con l’obiettivo di arrivare entro l’anno a qualche migliaio di unità. Oltre al potenziamento della flotta, Helbiz lavorerà di concerto con le istituzioni e le associazioni cittadine per garantire l’efficienza del servizio e la diffusione delle buone pratiche d’utilizzo.

Proprio per questo motivo, i mezzi e l’app di Helbiz sono stati equipaggiati con una serie di strumenti innovativi pensati per favorire il rispetto delle regole e ridurre al minimo gli episodi di vandalismo: Gps integrato, geofence-in-app per delimitare l’area di copertura del servizio, algoritmi per il riconoscimento del parcheggio all’interno di tutte quelle aree (è il caso della cerchia dei Navigli) nei quali è necessario riportare i mezzi negli stalli o nei parcheggi per le due ruote.

Una serie di eventi formativi e informativi dedicati alla nuova mobilità elettrica saranno inoltre promossi sul territorio milanese durante tutto il corso dell’anno per spiegare il funzionamento dei nuovi mezzi e diffondere la conoscenza dei comportamenti virtuosi, soprattutto a livello di sicurezza. Già da domenica 2 febbraio il team di Helbiz sarà presente in alcuni hot-spot cittadini (Piazza Castello, Piazza Gae Aulenti, via Montenapoleone) per raccontare i vantaggi della smart mobility e offrire codici promozionali Helbiz & Telepass Pay agli utenti interessati.

Nella stessa giornata, Helbiz sarà presente a Milano è tutta per noi!, il primo raduno di mobilità sostenibile organizzato da Milano Bicycle Coalition che porterà i milanesi a scoprire la città in bicicletta e in monopattino.