Controlli in Lombardia: arrestato presunto piromane nel Mantovano

Durante i controlli sul rispetto delle ordinanze per il Coronavirus, un presunto piromane è stato arrestato dai carabinieri a Suzzara, un centro del Mantovano.

Dopo l'ultimo incendio avvenuto nella giornata di ieri pomeriggio in un fienile di Suzzara (il secondo in due giorni, oltre a un incendio di sterpaglie avvenuto domenica a Gonzaga), i carabinieri della Stazione di Moglia lo hanno bloccato in strada dopo che aveva incendiato, secondo le accuse, 1.200 balle di Fieno.

"La pattuglia è arrivata immediatamente sul posto perché in relazione alle ordinanze COVID 19 era in giro a controllare automobilisti e pedoni, e ha incrociato a piedi un soggetto, 52 enne di Pegognaga (Mantova), che stava camminando - precisa una nota -. Aveva 4 accendini e nessun pacchetto di sigarette. Sottoposto ad accertamenti, il 52enne ha confessato". Ora si trova agli arresti domiciliari in attesa delle determinazione che assumerà l'autorità giudiziaria.