Addobbi floreali e il bouquet della sposa



bouquet sposaDedicarsi alla creazione della lista nozze non è l'unico incombente per i futuri sposi. Solitamente si usa adornare la chiesa in cui si svolge la cerimonia nuziale in modo da renderla più accogliente e suggestiva possibile. L’addobbo della chiesa deve tener conto però dello stile architettonico e delle dimensioni dell’edificio sacro, dei giochi di luce e di ombra e della capienza. Se la chiesa è antica, con un altare in marmo, sono perfette delle piccole ciotole con fiori non molto alti; se invece si tratta di una costruzione moderna, potete prevedere invece delle composizioni più alte e slanciate.

In ogni caso meglio non abbondare con i fiori, ma usarli per sottolineare alcuni elementi importanti e dare un tocco di colore. Come sempre la scelta deve essere coerente con il tipo di cerimonia, così come accade per le musiche del matrimonio, che potrà essere: romantica, elegante oppure campestre, è consigliabile nella scelta muoversi nella gamma dei fiori di stagione in sintonia con il paesaggio circostante. L'addobbo della chiesa dovrà essere coordinato poi con il bouquet e con i fiori sulla macchina. 

Il bouquet è un piccolo gioiello naturale che racchiude, nella sua bellezza, molte caratteristiche: forma, odore, colore… è l’espressione della personalità della sposa; rappresenta uno degli accessori fondamentali di ogni sposa e in genere viene donato alla sposa dallo sposo, dalla suocera, dalla testimone o dalla mamma, in relazione alle singole tradizioni locali.

Il bouquet va consegnato al mattino a casa della sposa, nelle mani di una sorella o di un’amica, pronto per accompagnarla in questa fantastica giornata e rappresenta l’ultimo regalo alla sposa da fidanzata. Il bouquet deve rigorosamente essere composto da fiori freschi, in armonia con tutto l’allestimento floreale della cerimonia, è l’oggetto che la sposa porterà in mano tutto il giorno. Va scelto preventivamente, in relazione all’abito, va quindi consegnata al fiorista almeno una foto dell’abito e possibilmente qualche campione di tessuto perché possa essere perfettamente abbinato.

Il Bouquet può avere forma rotonda, ricadente, a fascio, a borsetta munito di un piccolo laccio. Il bouquet dalla forma tonda è quello tradizionale, adatto a tutti i tipi di figure e stature; il bouquet aperto e voluminoso, particolarmente importante, è invece indicato per una donna alta e snella ; il bouquet morbido, con i fiori disposti verso il basso, a grappolo, richiede una personalità forte, un portamento sicuro ed elegante; il bouquet a fascio, per esempio composto dalle calle, la cui classe ed eleganza caratterizza una sposa che vuole distinguersi; il bouquet con un unico fiore, dal gambo lungo, avvolto magari in una grande foglia ornamentale o richiuso con Il bouquet.