Visitare Firenze, la culla del Rinascimento



Quando si parla d'Italia e soprattutto di Toscana a livello mondiale si parla di Firenze. Il capoluogo della Toscana, ex-capitale d'Italia , riconosciuta patrimonio dell'umanità dall' UNESCO è indubbiamente una delle più belle città al mondo e conserva al suo interno un concentrato unico di opere d'arte e architettoniche di fama internazionale, ma anche meravigliose aree naturali e punti panoramici mozzafiato, tra cui è doveroso nominare Piazzale Michelangelo che è il punto panoramico prescelto per le cartoline della città.

Il suo splendore unico si deve al fatto che è stata la culla del Rinascimento e la musa ispiratrice di letterati e artisti e ciò è da annoverare come merito ai Medici sotto il cui dominio Firenze ha vissuto il suo periodo più fulgido. Facilmente raggiungibile con ogni mezzo di trasporto e da ogni via di comunicazione, Firenze risponde ad ogni necessità dei turisti che avranno solo l'imbarazzo della scelta di cosa vedere.

Certo è che ci sono delle tappe imperdibili in un soggiorno fiorentino a cominciare da Piazza del Duomo, dove è possibile ammirare il Duomo di Firenze ovvero la Cattedrale di Santa Maria del Fiore, la Cupola del Brunelleschi, il Campanile di Giotto e il Battistero di San Giovanni; Piazza Santa Croce dove sorgono l'omonima Basilica e una statua dedicata a Dante Alighieri; Piazza della Santissima Annunziata che ospita l'omonima Basilica, lo Spedale degli Inncocenti e il Museo Archeologico Nazionale; Piazza della Libertà dove si trovano il Parterre e l'Arco di Trionfo; Piazza Santa Trinità dove è possibile visitare l'omonima Chiesa e ammirare il Palazzo Spini Feroni sede della maison e del Museo Ferragamo, la Colonna della Giustizia; Piazza della Signoria l'emblema del prestigio di Firenze e cuore della città dove si trovano veri e propri capolavori d'architettura e di scultura tra cui Palazzo Vecchio e il David di Michelangelo (copia fedelissima dell'originale conservato presso la Galleria dell'Accademia).

Immancabile poi sono una visita alla Galleria degli Uffizi dove è custodita la migliore collezione al mondo di opere rinascimentali; una passeggiata lungo Ponte Vecchio talmente bello che perfino i Tedeschi in ritirata nel 1944 non riuscirono a farlo saltare in aria e una sosta al Giardino di Boboli con gli annessi Palazzo Pitti e Forte Belvedere.

Per gli amanti dello shopping è poi d'obbligo fermarsi alle bancarelle del mercato in Piazza San Lorenzo e in Piazza della Repubblica dove oltre ai negozi è possibile trovare gli storici caffè in cui concedersi una sosta. Firenze ospita anche numerose botteghe artigiane, collocate soprattutto nelle vie di collegamento tra le principali piazze del centro storico, in cui si trovano lavori di pelletteria e di oreficeria unici al mondo.

Oltre all'arte e allo shopping Firenze soddisfa anche le esigenze del turista amante della buona cucina, i punti di ristoro presenti nella città rispondono ad ogni gusto ma chi vuole dire di avere provato la cucina toscana non può visitare Firenze e andare via senza prima avere assaggiato i piatti tipici locali come la bistecca alla fiorentina, la ribollita, la casseruola alla fiorentina e il lampredotto.