Malta, un gioiello nel cuore del Mediterraneo



malta isola mediterraneoSettemila anni di storia racchiusi in una piccolissima isola del Mediterraneo, questa è Malta: un luogo dove templi, palazzi,fortini e cattedrali permettono di toccare con mano un passato glorioso. Decidere cosa vedere a Malta è difficile perchè il territorio per quanto piccolo ha veramente molto da offrire tra cui tre siti che rientrano nel patrimonio dell'umanità dell'UNESCO.

Dovendo fare un itinerario di viaggio la prima meta è sicuramente la capitale dell'arcipelago maltese ossia La Valletta che con i suoi 300 monumenti è considerata patrimonio dell'umanità.

La città è indissolubilmente legata all'ordine di San Giovanni, infatti non si può visitare La Valletta e non fermarsi alla Concattedrale di San Giovanni maestosa espressione artistica dell'alto barocco nata appunto come sede conventuale dei cavalieri di San Giovanni, l'antico ordine adibito a proteggere la fede cattolica e l'Europa dagli attacchi dei turchi Ottomani.

Al suo interno la concattedrale ospita tele di Caravaggio. Opere architettoniche di rilievo sono anche il Palazzo del Grande Maestro e il Forte di Sant'Elmo, mentre numerose opere artistiche sono conservate presso il Museo delle Belle Arti. Meta obbligata sono anche gli Upper barakka Gardens dai quali si può godere di un panorama mozzafiato e vedere le tre città di Vittoriosa, Senglea e Cospicua. Queste tre città fortificate sono state la prima zona dell'isola abitata dai Cavalieri e ospitano opere architettoniche e musei degni d'interesse.

Proseguendo in un tour dell'isola di Malta, altra tappa d'obbligo è Mdina l'antico borgo medievale racchiuso tra alte mura, un tempo capitale dell'isola, che ospita la Cattedrale di San Paolo e deliziose botteghe artigiane. Da vedere vi è poi l'Ipogeo di Hal Saflieni a Paola altro patrimonio dell'UNESCO e uno dei monumenti preistorici più importanti al mondo, costruito tra il IV e il III millennio a.C. è l'unico esemplare mondiale di tempio preistorico sotterraneo. La visita dell'Ipogeo è consentita solamente a 60 turisti al giorno per cui è bene prenotare con largo anticipo.

Altro sito patrimonio dellUNESCO sono i Templi megalitici di Malta e di Gozo: Gigantia, Scorba, Ta Hagrat, Hagar Qim, Menaidra e Tarscen. Queste solo alcune delle tappe che si possono consigliare per un turismo prettamente culturale.

Il patrimonio dell'isola è ricco anche per quanto riguarda la natura, soprattutto per le baie e le spiagge che non hanno niente da invidiare a quelle caraibiche. Veramente degne di nota sono Golden Bay, Paradise Bay e St. Peter's Pool; le prime due sono spiagge che si trovano nella parte nord­occidentale dell'isola, mentre St. Peter's Pool si trova nella parte sud­occidentale, vicino al famoso villaggio di Marsaxlokk, ed è una piscina naturale d'acqua cristallina dove la natura è rimasta incontaminata.

Un'altra attrazione naturale è il Blue Grotto, lungo la costa meridionale dell'Isola nel villaggio di Wied Iz­Zurrieq, una formazione rocciosa di dimensioni gigantesche a cui si può accedere con le piccole barche di pescatori.

Assolutamente degne di nota sono poi le isole di Gozo e Comino. Gozo, che leggenda vuole sia l'antica isola di Calypso citata nell'Odissea, è un sito che racchiude bellezze architettoniche e naturali; basta pensare alla sua capitale Rabat, una cittadella fortificata che offre un panorama sull'intera isola, ma ciò per cui Gozo è famosa in tutto il mondo è la sua Azure Window, un arco naturale i cui pilastri sorgono dal mare per essere sormontati da un lastrone di pietra che completa l'architrave. Le acque di Gozo sono veramente cristalline, l'isola è infatti una meta molto amata dai subacquei. In generale Gozo è una meta ideale per chi desidera praticare trekking, windsurf, vela, snorkel, kayak circondato da panorami selvaggi e coste spettacolari.

Infine vi è Comino un vero e proprio paradiso naturale in stile caraibico situato tra Malta e Gozo, è un luogo incontaminato dall'uomo dove si possono fare immersioni uniche.

Per quanto riguarda la vita notturna Malta è famosa per offrire divertimento low­cost e free nei locali distribuiti lungo il Waterfront a La Valletta e nel quartiere di Paceville a St. Julian. Il patrimonio artistico,naturale e culturale di Malta ne fa una meta adatta al turista di qualsiasi età, anche perchè qualsiasi luogo è raggiungibile grazie ai caratteristici bus gialli.

Per quanto riguarda la cucina maltese, questa rappresenta perfettamente le principali culture presenti sull'isola ossia quella anglosassone, italiana e araba. Ciò che si deve assolutamente assaggiare sono i pastizzi deliziose sfogliatelle di ricotta o piselli , la fenkata ossia lo spezzatino di coniglio che è il piatto nazionale, il timpana un timballo di pasta, lo gbejniet un formaggio di pecora, il qaghaq tal­ghasel un anello al miele e fichi speziato alla cannella, le zalzett ossia salsicce al coriandolo, lo stufatt tal­qarnit cioè il polpo stufato al vino rosso e l'aljotta una zuppa di pesce fresco e aglio.